La nostra storia

Una storia nata quasi mezzo secolo fa,
e che non ha mai smesso e non ha intenzione di farlo

evolversi, crescere, guardare avanti.

La ditta Noli Parquet, infatti, sul mercato valdostano da circa 45 anni, è nata come semplice impresa di posatori di parquet fino a diventare, nel tempo, un punto di riferimento, legata da contatti diretti con le più importanti imprese italiane fornitrici di pavimenti, scale, boiserie, tavole, laminati, pvc, battiscopa e complementi d’arredo in legno.

Oggi l’Atelier, sito proprio nel cuore di Aosta, nasce proprio dalla volontà dei fratelli Andrea e Marco di portare tutto il “mondo” di Noli direttamente al cliente, seguendolo e consigliandolo nelle scelte attraverso appuntamenti e trattative riservate e completamente personalizzate nelle quali scoprire e vedere con i propri occhi l’ampia gamma di soluzioni che la ditta mette a disposizione, e le spiegazioni tecniche del caso.

Nella sede di via de Tillier, infatti, si possono scoprire soluzioni tradizionali o estremamente originali, sempre in stretto contatto con il cliente e con l’architetto, per rendere la propria casa il posto unico e prezioso che merita di essere.

Noli Andrea, classe 1977, attivo da 23 anni nel settore, inizia con papà Mario all’età di 15 anni prendendo poi in mano l’azienda nel 2007 e ampliandola dal punto di vista commerciale. Seleziona e testa accuratamente ogni prodotto per dare al cliente una garanzia a 360°. Titolare e membro attivo del team, segue personalmente il lavoro sul campo.

Il Nostro Atelier

Lo spazio espositivo, nel cuore di Aosta, è stato creato per poter seguire il cliente in maniera differente rispetto ad un grossista di legno/ceramiche.

L’appuntamento e la trattativa sono riservate, il cliente può visionare l’ampia gamma a disposizione con tutte le spiegazioni tecniche del caso, andando a comprendere la vera qualità dei differenti prodotti e le motivazioni che spingono la nostra azienda a selezionare esclusivamente materiale conforme alle rigide normative europee.

Il termine “atelier” riprende il luogo di lavoro più comune per pittori, sarti e gli artisti in generale dal medioevo fino al diciannovesimo secolo ed è stato scelto perché qualsiasi prodotto all’interno di esso viene studiato e creato in base alle singole esigenze del committente